Indice Dietro Avanti
Alessandria, tetradrammo, Diocleziano e la Vittoria
25.6.2021
..da S.P.Q.R Coins - Monete Antiche.
Buongiorno al gruppo, ogni tanto vi devo disturbare, vi domando di questa moneta, non trovo riscontro, so che dovrebbe essere Diocleziano, forse mistura, pesa gr.8.78 e diametro 23.5.
Che tipologia di moneta Ŕ ...grazie per la risposta.
fig. 1
Cliccare sulle immagini per ingrandire
Roma, 11.7.2021
Egregio,
riporto di seguito gli elementi significativi riguardanti la moneta di figura:

Tetradrammo1, zecca di Alessandria, 287-288 d. C., Dattari 5729, BMC XV 2517 (pag. 325)

Descrizione sommaria (sono indicate in rosso le parti della leggenda assenti nel testo):
D. A K Γ OV ΔΙΟΚΛΗΤΙΑΝΟС СΕΒ2. Diocleziano, busto laureato, drappeggiato e corazzato a destra.
R. Nike3, avanza a destra, porgendo con la mano destra una corona e sorreggendo con la sinistra una palma con un fiocco legato all'estremitÓ. , a sinistra e a destra nel campo4.

La ricerca nel web di monete della tipologia in esame ha dato luogo ai seguenti risultati:

  1. http://www.beastcoins.com/RomanProvincial/Egypt-Alexandria/Egypt-Alexandria.htm Roman Provincial, Egypt-Alexandria, Diocletian, AE Tetradrachm, 287/288 (Year 4). A K ΓO VA ΔIOKΛHTIANOC CEB. Laureate head right (No legend). Nike advancing right, wreath upward in right hand, palm over shoulder in left. L | * / Δ across fields. 17mm x 18mm, 7.45g. Emmett 4066 (3); Dattari 5729; Milne 4878.
  2. https://www.acsearch.info/search.html?id=3017959 Fritz Rudolf KŘnker GmbH & Co. KG http://www.kuenker.de/ eLive Auction 39 285 05.04.2016 Beschreibung: RÍMISCHE M▄NZEN M▄NZEN DER RÍMISCHEN KAISERZEIT Diocletianus, 284-305. B-Tetradrachme, Jahr 4 (= 287/288), Alexandria (Aegyptus); 7,34g. Drapierte BŘste r. mit Lorbeerkranz//Nike geht r. mit Kranz und Palmzweig, davor Stern. Dattari 5729; Geissen 3240; Kampmann/Ganschow 119.49. Feine Patina mit hellen Auflagen, sehr sch÷n. Estimate 20Ç.
  3. https://www.wildwinds.com/coins/ric/diocletian/Milne_4878.jpg Alexandria. Milne 4878 Diocletian, Potin tetradrachm of Alexandria, Egypt, Year 4. 8.0g, 19.0mm, 287-288 AD. A K ΓOYA ΔIOKΛHTIANOC CEB, laureate, draped and cuirassed bust right / Nike walking right, holding wreath and palm across left shoulder, L-Δ across fields, star in right field. Milne 4878; Dattari 5729; BMC 2517; SNG Cop 989.
  4. https://www.ebay.com/itm/163567374982 US $49.99 Diocletian, Potin tetradrachm of Alexandria, Egypt, Year 4. 287-288 AD. A K ΓOYA ΔIOKΛHTIANOC CEB, laureate, draped and cuirassed bust right / Nike advancing right, holding wreath and palm across left shoulder, L-Δ across fields, star in right field. Milne 4878; Dattari 5729; BMC 2517; SNG Cop 989. Alexandria Milne 4878. All of these coins were found and raised in the area of the Eastern Mediterranean! Size: 19mm Сoin weight: 7.00g. Bronze Ă.
  5. https://www.forumancientcoins.com/catalog/roman-and-greek-coins.asp?zpg=27632 Diocletian, 20 November 284 - 1 May 305 A.D., Roman Provincial Egypt. Diocletian, Diocletian, 20 November 284 - 1 May 305 A.D., Roman Provincial Egypt, RX28568. Billon tetradrachm, Dattari 5729; Milne 4878; BMC Alexandria p. 325, 2517; Geissen 3240; Curtis 2010; SNG Cop 989, gVF, Alexandria mint, weight 8.001g, maximum diameter 19.0mm, die axis 0o, 29 Aug 287 - 28 Aug 288 A.D.; obverse A K Γ OYA ∆IOKΛHTIANOC CEB, laureate, draped, and cuirassed bust right; reverse Nike advancing right, raising wreath in extended right hand, palm frond in left hand over left shoulder, date Λ − ∆ (year 4) and star across field; SOLD.
  6. https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=3407&lot=357 Lot 357 Starting Price: 40 GBP. Lot unsold. Egypt, Alexandria. Dattari. Diocletian, 284-305 Tetradrachm circa 287-288 (year 4), billon 18.7mm., 7.43g. Laureate, draped and cuirassed bust r. Rev. Nike advancing r., holding wreath and palm-branch; in front, star and in field, LΔ. Geissen 3240. Dattari-Savio Pl. 288, 5963 (this coin, under Maximianus Herculius). Fully silvered, Very Fine. From the Dattari collection.
Concludo osservando che, per quanto consentito ad una valutazione a distanza, il tetradrammo di figura presenta caratteristiche generali (salvo quanto osservato nella nota2) e di stile comparabili con quelle delle monete d'epoca reperite nel web. Le caratteristiche fisiche andrebbero controllate meglio. Se autentica, nel presente stato di conservazione, la moneta di figura potrebbe valere, a mio avviso, una decina di euro.

Un saluto cordiale.
Giulio De Florio


-------------------------------

Note:

(1) Tetradrammo di potin (o biglione), lega di rame, stagno e piombo (in proporzioni variabili) ed Ŕ dubbio che contenga anche una piccola parte d'argento (v. link). Raccolgo in tabella le caratteristiche fisiche dei tetradrammi della tipologia di figura presenti nei link di cui sopra:
Riferimenti Peso (g.) Diametro (mm.) Asse di conio (h)
Link1 7,45 17-18 -
Link2 7,34 - -
Link3 8,0 19 -
Link4 7,00 19 -
Link5 8,001 19 12
Link6 7,43 18,7 -
Dalla tabella si evince che le caratteristiche fisiche della moneta in esame (8,78g, 23,5mm) non rientrano nei margini di variazione delle monete dello stesso tipo reperite nel web..
(2) A K Γ OV ΔΙΟΚΛΗΤΙΑΝΟС СΕΒ, per esteso Aυτοkράτωρ Kαΐσαρ Γαίος ΔΙΟΚΛΗΤΙΑΝΟC CEBαστός, equivalente al latino Imperator Caesar Gaius VALerianus DIOCLETIANVS AVGustus. Sono state indicate in rosso le due lettere mancanti della leggenda, come se l'incisore le avesse omesse o confuse con le due successive. Diocleziano era stato acclamato imperatore il 17 novembre del 284 d.C. dalle truppe di stanza a Nicomedia, dopo l'assassinio, su istigazione del prefetto del pretorio Apro, dell'imperatore Caro, seguito, ad appena un mese di distanza, da quello del figlio Numeriano. Nell'occasione Diocleziano aveva prima smascherato il mandante dei due delitti, poi lo aveva ucciso con le proprie mani. Inevitabile lo scontro con Carino, figlio di Caro, imperatore legittimo per successione e nomina paterna. Nella battaglia, avvenuta nella Mesia (area danubiana), Carino rimase ucciso per mano di un ufficiale della propria guardia personale e Diocleziano, rimase unico sovrano dell'impero. Memore delle esperienze trascorse, egli si propose di dare un nuovo assetto allo stato romano che garantisse maggiore sicurezza e tempestivitÓ di intervento nella difesa dei traballanti confini, desse maggiore stabilitÓ all'economia, evitasse le lotte di successione. Perci˛ pens˛ bene di dividere il potere con un generale fidato, Marco Valerio Massimiano, che elev˛ al rango di Cesare nel 285 e a quello di Augusto nel 286, conferendogli il governo dell'Occidente e riservando invece a sÚ il controllo della parte pi¨ ricca e progredita del mondo romano, l'Oriente. La neonata diarchia (governo di due) fu innanzi tutto funzionale a contrastare la minaccia delle invasioni dal nord e dalle regioni orientali. La capitale dell'Occidente fu spostata a Milano, cittÓ pi¨ prossima alle zone di frontiera e quella d'Oriente a Nicomedia (l'odierna Izmit, sul Mar di Marmara, nella Turchia asiatica). Ogni diarca disponeva di un proprio esercito, riorganizzato come forza di intervento rapido in grado di spostarsi velocemente in tutte le zone di crisi, se necessario anche in quelle di non diretta pertinenza. Allo scopo di fornire una base ideologica a questa nuova struttura dello stato, Diocleziano stabilý una gerarchia di comando che traeva spunto dalla gerarchia celeste: Massimiano diventava pari grado di Diocleziano e suo "frater" (fratello e quindi membro della gens Valeriana cui Diocleziano apparteneva) ma la sua anzianitÓ era inferiore a quella di Diocleziano perchÚ, mentre Diocleziano assumeva il titolo di "Iovius", cioŔ figlio di Giove, Massimiano quello di "Herculius", figlio di Ercole, quindi pi¨ lontano da Giove per discendenza.
(3) Il tema della Vittoria (Nike per i greci) riprende quello consueto della monetazione romana imperiale (v. link per un tipo di Diocleziano).
(4)
Ŕ la data, in quanto la lettera L convenzionalmente rappresenta la forma abbreviata della parola ETOYC, genitivo di anno (ἔτος, -ους, τὸ) e dunque "nell'anno", Δ (=4 in greco), quindi nel quarto anno del regno di Diocleziano (287-288 d. C.) - v. in proposito il link.
Indice Dietro Avanti